ALBANIA: CONFERMATA PISTA POLITICA
ALBANIA: CONFERMATA PISTA POLITICA

Tirana, 28 feb. (Adnkronos/Dpa)- Gli inquirenti albanesi confermano la matrice politica dell'attentato con autobomba al centro commerciale ''Vefa'' di Tirana costato lunedi' scorso cinque morti e 25 feriti. Radio Tirana informa che la polizia ha notificato all'Interpol l'arresto di sei ex agenti dei disciolti servizi segreti comunisti della ''Sigurimi''. ''Il coinvolgimento di servizi segreti stranieri non puo' essere escluso -riferisce l'emittente di Stato albanese- Ma e' stato appurato che gli esecutori di questo atto terroristico sono tutti albanesi''. La Sigurimi era stata tirata immediatamente in ballo dal presidente Sali Berisha, il cui Partito democratico affronta a maggio la difficile prova delle elezioni politiche contro un'agguerrita opposizione socialista. L'agenzia ''Zyra e Shtypit'', diretta dall'italiano Pietro Zannoni, aveva collegato l'attentato ad una trama neocomunista di matrice serba che avrebbe come obiettivo favorire l'avvento al potere dei socialisti in Albania per garantire l'acquiescenza di Tirana ai piani di Belgrado per ''normalizzare'' la provincia a maggioranza albanese del Kossovo.

(Ses/Pe/Adnkronos)