CINA-USA: WASHINGTON BLOCCA FINANZIAMENTI PER ESPORTAZIONI
CINA-USA: WASHINGTON BLOCCA FINANZIAMENTI PER ESPORTAZIONI

Washington, 28 feb. (Adnkronos/Dpa)- Il segretario di Stato americano Warren Christopher ha chiesto alla ''Import-Export Bank'' statunitense di bloccare temporaneamente tutti i finanziamenti per le vendite americane in Cina. La sospensione servira' all'mministrazione americana per decidere se applicare le sanzioni economiche contro l'ex impero celeste. Lo ha riferito un portavoce della stessa banca americana -equivalente della Saci- precisando che l'istituto ha ricevuto una lettera dal segretario di Stato nella quale si chiede appunto di sospendere i finanzimaneti per 30 giorni ''per interessi di stato''.

Il portavoce ha aggiunto che circa 10 miliardi di dollari di finanziamenti rimarranno fermi fino al 27 marzo prossimo, poiche' l'amministrazione americana deve decidere sulle sanzioni in seguito alla vendita cinese di tecnologia nucleare al Pakistan e sosprattutto per gli insufficienti provvedimenti del governo di Pechino contro la pirateria cinese di videocassette, compact disc, programmi di computer. Le imprese americane, pero', in particolare quelle edilizie fanno pressione sull'amministrazione americana affinche', al contrario, autorizzi una maggiore esportazione dei prodotti americani verso la Cina. Una soluzione, secondo gli esperti, potrebbe essere quella di utilizzare le sanzioni come una minaccia o un avvertimento per Pechino, senza, poi, attuarle.

(Giz/Zn/Adnkronos)