FOIBE: ROMOLI (FI), NECESSARIO FARE CHIAREZZA
FOIBE: ROMOLI (FI), NECESSARIO FARE CHIAREZZA

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - L'inchiesta del sostituto procuratore romano, Giuseppe Pittito, sugli eccidi del dopoguerra nei dintorni di Trieste, avviata dopo le documentate denunce dello storico Marco Pirina, sta suscitando scomposte reazioni del governo sloveno, il quale, attraverso il proprio ministro degli esteri, giunge a sostenere che nelle foibe vi sarebbero ''soprattutto ossa di animali e di soldati uccisi in combattimento''. Lo ha dichiarato Ettore Romoli, senatore di Forza Italia.

Non e' con la menzogna, con la negazione della dignita' umana, con lo sprezzante ed arrogante sberletto che si affrontano i drammi delle famiglie di quelle migliaia di persone, in gran parte italiani, gettati nelle foibe, spesso ancora vivi o mutilati. Non puo' essere in buona fede colui che non si ferma neppure davanti al dramma della morte ed al sacrosanto diritto di ottenere giustizia. Non e' un fatto che riguardi la politica o le nazioni, riguarda la dignita', il rispetto dei sentimenti, il rispetto dell'uomo. Chi ha barbaramente ucciso, massacrato, torturato, mutilato uomini, donne e bambini, colpevoli solo di avere una diversa nazionalita' non potra' mai trovare giustificazione, davanti a nessun tribunale. (segue)

(Com/Gs/Adnkronos)