UE: BARNIER, SULLA CIG CONVERGENZE ITALIA-FRANCIA
UE: BARNIER, SULLA CIG CONVERGENZE ITALIA-FRANCIA

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - ''Vi sono forti convergenze tra Italia e Francia sulla Conferenza intergovernativa di Torino. Essa dovra' essere ambiziosa e concentrata al tempo stesso sui temi essenziali. Dovra' esservi grande ambizione su alcuni aspetti precisi, che sono fondamentali per l'avvenire dell'Unione Europea, in particolare la politica estera e di sicurezza comune''. Lo ha dichiarato Michel Barnier, ministro francese per gli affari europei, che oggi a Roma ha incontrato tra gli altri il ministro degli Affari Esteri, Susanna Agnelli, il segretario generale della Farnesina, Boris Bianchieri, Silvio Fagiolo, e Mario d'Urso, sottosegretario al commercio con l'Estero.

''Francia ed Italia - ha dichiarato il ministro francese riferendo dei colloqui avuti in giornata - vogliono riuscire a Torino, vogliono assicurare la riuscita della Conferenza intergovernativa, in tempi rapidi e con un risultato importante. La presidenza italiana ha fatto un lavoro molto positivo per mettere a punto un progetto di mandato per la Cig, che riprende le idee alle quali teniamo e che permettera' alla conferenza di partire su basi solide e concrete''. Barnier si e' quindi detto convinto che a Torino si avra' piu' che un mandato consensuale, un mandato sostanziale sui grandi obiettivi della conferenza''.

''Uno dei temi piu' promettenti della cooperazione franco-italiana e' quello della Pesc - ha poi aggiunto Barnier, ricordando l'accordo tra i due Paesi sull'idea di un alto rappresentante per la Pesc - e su questo svilupperemo un lavoro in comune. Uno dei grandi obiettivi della Cig e' quello di dare leggibilita' ed efficacita' alla Pesc''. Per Barnier ''bisogna dotare l'Ue degli strumenti di questa coerenza diplomatica tra le diverse capitali, dare all'Europa i mezzi di esistere politicamente''. ''Rifiutiamo - ha detto - una comunita' senza anima e senza ambizioni politiche''. (segue)

(Cin/Pe/Adnkronos)