USA: COMPLOTTO CONTRO DOLE, DIETRO I 3 NEONAZISTI SUICIDI
USA: COMPLOTTO CONTRO DOLE, DIETRO I 3 NEONAZISTI SUICIDI

San Francisco, 28 feb. (Adnkronos)- Le autorita' dell'Arizona stanno indagando per scoprire se dietro il misterioso suicidio di tre giovani neonazisti britannici negli Usa vi fosse un complotto per assassinare il leader repubblicano del Senato e candidato per la nomination repubblicana Bob Dole. A sostenere questa tesi e' un quotidiano popolare di Londra, il Daily Mail, che cita un funzionario della polizia dell'Arizona. Stefan Bateman e Ruth Fleming, i 22enni che si sono suicidati contemporaneamente mercoledi scorso in un poligono di Tiro a Mesa in Arizona, avrebbero seguito il candidato durante la campagna in Colorado. La loro amica Jane Greenhow, 23 anni, si e' suicidata il giorno dopo in California lasciando una specie di lettera d'amore alla sua pistola Glock e un assegno di sei milioni di sterline firmato da Bateman, recante sul retro la scritta: una sterlina per ogni ebreo. Un evidente riferimento al numero degli ebrei uccisi nei lager nazisti.

Al di la' del possibile complotto, rimangono molti misteri dietro il triplice suicidio, inizialmente attribuito ad una sorta di culto per il gruppo rock britannico degli anni settanta ''Joy Division'', il cui nome era ripreso dall'unita' nazista che gestiva i bordelli di prigioniere nei lager. (segue)

(Civ/As/Adnkronos)