DINI: DEBUTTO IN POLITICA, LADY D.D. E FIGLI A FIANCO
DINI: DEBUTTO IN POLITICA, LADY D.D. E FIGLI A FIANCO
DONATELLA, AIUTERO' LAMBERTO CON DISCREZIONE

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - Nella fretta, la guida rossa e beige che porta al piano nobile di Palazzo Sforza Cesarini e' rimasta allentata e rischia di provocare qualche incidente. Alle finestre delle sale affrescate mancano le tende: una ottima possibilita' per gli abitanti del palazzo di sbirciare dentro per assistere 'in diretta' alla nascita del partito di Lamberto Dini. E infatti il quattrocentesco loggiato e' gremito.

Sono gia' le 16.20 quando la doppia porta verde decorata con stucchi dorati che immette nello studio privato di Dini si apre per lasciar uscire il premier nella sua veste di fondatore del 'Rinnovamento Italiano'. Quasi un corteo nuziale, quello che si snoda fino al salone della conferenza stampa, nel lussuoso mega-appartamento affittato dagli omonimi principi, che ancora ne occupano un'ala, al sottosegretario Mario D'Urso per conto del Presidente del Consiglio.

Invitati, curiosi, giornalisti, operatori Tv e fotografi sono stipati ovunque. Sembra un po' di essere in mezzo a Piazza del Campo a Siena, il giorno del Palio. Imperturbabile, Lamberto Dini fende la folla porgendo il braccio alla moglie, Donatella. Per l'occasione la first lady indossa un tailleur rosa ciclamino. Una tonalita' piu' chiara rispetto al rosa fuxia del tailleur della figlia Zingonia, seduta in prima fila con il fratello Cesare e la figlia di Dini, Paola. (segue)

(Cor/Pe/Adnkronos)