DINI: FINI, CREA SCOMPIGLIO NEL CENTRO-SINISTRA
DINI: FINI, CREA SCOMPIGLIO NEL CENTRO-SINISTRA

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - Le decisioni di Lamberto Dini relativamente al suo impegno in politica, dovevano creare ''turbamento nel centro-destra'', ma in realta' hanno creato ''grande scompiglio nel centro-sinistra, perche' immediatamente Bianco si e' sentito in qualche modo danneggiato e Prodi si e' posto il problema dell'autentica leadership. Quanto al candidato dell'Ulivo, forse e' Prodi, forse e' Dini, forse e' Maccanico, forse non lo hanno ancora deciso''. Lo afferma il presidente di Alleanza nazionale, Gianfranco Fini, in un'intervista al giornale radio Rai.

Per il leader di An nel centro-sinistra ''regna la confusione e soprattuto una sfrenata volonta' di vincere a prescindere dal programma, dalla omogeneita' della coalizione, dalla serieta'''. E' stata presa in considerazione ''l'ipotesi di un vero e proprio inganno nei confronti degli elettori quale l'accordo di desistenza gia' deciso con Bertinotti: tutti sanno che Bertinotti non votera' mai una finanziaria presentata da Dini o da Prodi''.

Fini rivolge infine un appello a Mario Segni, perche' la sua presenza nel centro-sinistra ''e' per molti aspetti incomprensibile, in quanto con molto rigore morale e coerenza politica continua a dire di essere un convinto assertore del presidenzialismo''.

(Pol/Zn/Adnkronos)