ELEZIONI: ANM, MAGISTRATI NON FATEVI STRUMENTALIZZARE
ELEZIONI: ANM, MAGISTRATI NON FATEVI STRUMENTALIZZARE

Roma, 28 feb. (Adnkronos)- Magistrati attenti a non farvi strumentalizzare dalla politica. All'indomani della polemica sulla limitazione delle candidature di togati in vista delle elezioni del 21 aprile, la giunta esecutiva dell'Anm interviene con una nota nella quale invita i ''colleghi a rinunciare a candidature che potrebbero essere viste come strumentalizzazione di una specifica attivita' giudiziaria, specie nel luogo in cui esercitano attualmente le funzioni''.

''Per quanto attiene all'ipotesi di magistrato che cessi dal mandato parlamentare -si legge in una nota- e' opportuno che il rientro avvenga in una sede diversa da quella in cui il magistrato e' stato eletto, per evitare ogni sospetto di condizionamento della funzione giudiziaria in relazione a specifiche prese di posizione su questioni di interesse locale adottate durante il mandato parlamentare''.

Il magistrato che grazie alla sua esperienza puo' arricchire il dibattito politico, deve pero' evitare ''anche al di la' delle intenzioni soggettive'' ogni ''possibile strumentalizzazione della funzione giudiziaria; pericolo -si legge ancora nella nota- che piu' facilmente si realizza quando il magistrato si candida nel luogo ove esercita funzioni''.

(Sin/Zn/Adnkronos)