ELEZIONI: PARTE IL '166' DEI CANDIDATI, GUADAGNO ASSICURATO
ELEZIONI: PARTE IL '166' DEI CANDIDATI, GUADAGNO ASSICURATO

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - L'offerta e' ghiotta: diffondere via cavo il proprio programma elettorale e mettere assieme qualche soldo per finanziarsi la campagna elettorale. A proporla a ''tutti i parlamentari'' e' una societa' di Cocquio Trevisano, nel varesotto, la 'Venere Srl', che ha scritto loro suggerendo l'attivazione di un prefisso 166. ''Lo scopo -scrive la societa'- e' rendere piu' diretto e personalizzato il rapporto con gli elettori, anche attraverso un servizio a domanda e risposta''. Ma non solo: all'aspirante senatore o deputato la 'Venere Srl' garantisce un guadagno di 1.000 lire al minuto su ciascuna telefonata. ''Sara' a suo carico -chiarisce la societa' rivolgendosi agli interessati- solo la pubblicizzazione del codice telefonico che, peraltro, potra' essere collocata all'interno dei mezzi ordinari di propaganda elettorale''.

A rendere nota l'iniziativa e' il senatore Verde Maurizio Pieroni, gia' protagonista di un braccio di ferro sulle linee 144 e 166, che fa sapere di aver gentilmente declinato l'offerta. ''Non voglio certo trovarmi tra 'Cuori nudi' o maghi e cartomanti -commenta-. E' singolare questa capacita' italiana di trasformare le risorse tecnologiche in oggetti di sagra paesana''.

(Sin/Gs/Adnkronos)