USURA: I PUNTI PRINCIPALI DELLA LEGGE (2)
USURA: I PUNTI PRINCIPALI DELLA LEGGE (2)

(Adnkronos) - Le pene previste. Gli 'strozzini' saranno puniti con il carcere da uno a sei anni e con multe da sei a trenta milioni. In alcuni casi, le pene aumentano da un terzo alla meta', ad esempio se a commettere il reato e' un funzionario di banca o se la vittima e' in stato di bisogno. Si prevede, tra l'altro, la possibilita' di effettuare intercettazioni telefoniche.

I Fondi. Il Fondo di solidarieta' e' previsto per le vittime che abbiano sporto denuncia. E' alimentato da stanziamenti statali (10 miliardi per il 1996 e 20 miliardi a decorrere dal '97), dalla confisca dei beni immobili degli 'strozzini', da donazioni e lasciti. Il Fondo potra' erogare mutui alle vittime per 5 anni a tasso zero dopo l'inizio dell'azione penale. Ma e' anche prevista un'anticipazione del mutuo, non superiore al 50 per cento, prima dell'inizio dell'azione penale, quando ricorrono situazioni di urgenza specificamente documentate. In questo caso, pero', e' necessario il parere favorevole del pubblico ministero.

Il Fondo di prevenzione e' di 300 miliardi nel triennio '96-'98. Il 70 per cento sara' destinato per contributi a favore dei Confidi (consorzi e cooperative di garanzia collettivi), che potranno garantire le banche e far ottenere finanziamenti alle piccole e medie imprese ad elevato rischio finanziario. L'altro 30 per cento del Fondo sara' destinato alle Fondazioni ed associazioni antiusura, che potranno offrire garanzie a banche per favorire l'erogazione di finanziamenti a soggetti che incontrano difficolta' di accesso al credito.

Protestati. Il debitore protestato che ha sanato il debito ha diritto, dopo un anno, alla riabilitazione, per effetto della quale il protesto si considera, a tutti gli effetti, come mai avvenuto.

(Rgg/Zn/Adnkronos)