8 MARZO: CONCERTO DELLA TURCI A REBIBBIA
8 MARZO: CONCERTO DELLA TURCI A REBIBBIA

Roma, 7 mar. -(Adnkronos)- Il concerto che Paola Turci terra' domani nella sezione femminile del carcere romano di Rebibbia, sara' la migliore risposta che l'artista romana potra' dare in merito alle polemiche nate in questi giorni sulla presunta inutilita' della festa della donna. Paola Turci non considera affatto ''antiquata'' ne un ''rito stanco'' - come sostenuto da ''Famiglia Cristiana'' - la giornata che per milioni di donne simboleggia il cammino verso l'appropriazione di una dignita' e di una identita' collettiva. ''Certo bisogna trovare ogni volta delle motivazioni nuove e profonde, altrimenti si rischia di cadere davvero nella commemorazione'', dice la Turci reduce dal suo sesto Sanremo dove ha ottenuto buoni riconoscimenti con la sua ''Volo Cosi'''.

La canzone, che da' anche il titolo ad una lunga antologia (''Vlo Cosi' 1986/1996'') che celebra i dieci anni di attivita' della cantante, e' una sorta di canzone-manifesto: ''rappresenta il mio modo di vivere adesso, volare libera tra le poche certezze del presente senza progettare il futuro, magari sognando un mondo piu' giusto, questo si'''. Sogni che per Paola Turci si traducono in intenti precisi, come la campagna a favore dell'Anlaids e questa serie di concerti (e' il terzo dopo Secondigliano e Rebibbia-maschile) nelle carceri volti a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle condizioni dei detenuti malati e in generale sui diritti della popolazione carceraria spesso disattesi. Il concerto di Paola Turci dell'8 marzo e' organizzato da Arci Solidarieta' e ''Ora d'Aria'' con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura del comune di Roma.

(Com/Pn/Adnkronos)