AMBIENTE: MEDITERRANEO, AMBIENTALISTI PASSIAMO AI FATTI
AMBIENTE: MEDITERRANEO, AMBIENTALISTI PASSIAMO AI FATTI

Roma, 7 mar. (Adnkronos)- Dalle parole ai fatti. Wwf e Greenpeace promuovono a pieni voti il nuovo Protocollo della Convenzione di Barcellona sull'inquinamento del Mediterraneo da fonti terrestri, firmato a Siracusa dopo cinque giorni di trattative, ma chiedono subito azioni concrete. ''Il nuovo testo del Protocollo e' molto avanzato -hanno dichiarato gli ambientalisti- ma adesso occorre passare dalle parole ai fatti. Gia' da domani bisognera' avviare la stesura dei Piani di azione che entro un anno dall'entrata in vigore non devono rimanere lettera morta come e' successo nei 15 anni trascorsi dalla prima adozione''.

Le associazioni hanno anche replicato ad alcune polemiche scoppiate nei giorni scorsi per un articolo apparso sul quotidiano spagnolo ''El Mundo'', secondo il quale il Wwf avrebbe accusato la Spagna di essere ''un paese assassino del Mediterrane''. ''Si tratta evidentemente di una forzatura giornalistica -ha sostenuto Paolo Guglielmi, responsabile del Programma Mediterraneo del Wwf Internazionale-. La dichiarazione apparsa a mio nome deriva dalla considerazione che il Wwf e Greenpeace hanno sempre fatto e cioe' che l'origine della maggior parte dell'inquinamento del bacino Mediterraneo deriva dai paesi industrializzati della sponda nord del bacino''.

(Sec/As/Adnkronos)