CAFFE': PIU' DI 3 TAZZINE? RISCHI LO PSICHIATRA (2)
CAFFE': PIU' DI 3 TAZZINE? RISCHI LO PSICHIATRA (2)

(Adnkronos) - ''In genere i disturbi compaiono per piu' di 10 tazze e se concentrato, per sei o sette - aggiunge Biondi - la maggior parte della gente ne beve l'equivalenza di quattro senza problemi e bisogna tener presente che anche la sola acqua, in eccesso, puo' intossicare. In rari casi ci sono ipersensibilita' con palpitazioni alla prima tazzina. Insomma, nel manuale internazionale l'uso del caffe' e' previsto e gli psichiatri discutono se sia un disturbo. Perche' i sintomi da soli non bastano, sono invece necessari tre elementi: sintomi dovuti all'assunzione di almeno tre tazzine di caffe'; un'alterazione, un disturbo serio delle capacita' di lavorare, di stare con gli altri, di fastidio; che la persona non soffra di un disturbo d'ansia per cui e' iperreattiva al caffe'''.

(Ria/Gs/Adnkronos)