PRIEBKE: IL COMUNE DI SGURGOLA IN RIVOLTA, NON LO VOGLIAMO
PRIEBKE: IL COMUNE DI SGURGOLA IN RIVOLTA, NON LO VOGLIAMO
IL SINDACO, SEMMAI OSPITEREMO FAMIGLIE VITTIME NAZIFASCISTE

Sgurgola (Frosinone), 7 mar. (Adnkronos) - ''Nel nostro paese non vogliamo criminali nazisti, semmai siamo disponibili ad offrire disponibilita' alle famiglie delle vittime dei loro eccidi''. Tira aria di rivolta a Sgurgola, comune di circa 2.500 abitanti in provincia di Frosinone, dove la scrittrice Mary Pace, che qui ha casa, vorrebbe portare Erich Prieble, 83 anni, nel caso in cui la magistratura gli concedesse gli arresti domiciliari per motivi di salute.

Il consiglio comunale del piccolo paese della Ciociaria si e' fatto interprete del disagio che in molti hanno manifestato in paese, tanto che il sindaco, il pidiessino Terenzio Morgia, ha messo in discussione l'annuncio pubblico fatto dalla signora Pace di aver messo a disposizione la sua abitazione per l'ex ufficiale delle SS accusato di essere uno dei responsabili delle Fosse Ardeatine. Al termine della seduta consiliare e' stato approvato un documento in cui si prende nettamente le distanze dall'iniziativa della concittadina (ufficializzata anche alla magistratura romana), sottolineando che e' di ''carattere strettamente personale'' mentre ''il Comune non da' ne' ospitalita' ne' solidarieta' a chi si e' reso responsabile di efferati crimini''. (segue)

(Pam/As/Adnkronos)