BOSNIA: ARRESTATI 2 CRIMINALI DI GUERRA IN AUSTRIA E GERMANIA
BOSNIA: ARRESTATI 2 CRIMINALI DI GUERRA IN AUSTRIA E GERMANIA

Vienna, 19 mar. (Adnronos) - Due presunti criminali di guerra Bosniaci sono stati arrestati ieri a Vienna e a Monaco di Baviera. Ne ha dato notizia oggi il ministero degli Interni austriaco, secondo il quale i due cittadini bosniaci sarebbero sospettati di aver commesso atrocita' nei confronti del gruppo etnico serbo. Sia il Tribunale internazionale dell'Aja che la magistratura di Belgrado avrebbero emesso mandati di cattura nei confronti di entrambi.

L'uomo arrestato ieri a Vienna, tale Zdravko M. (40), e' sospettato di aver comandato tra maggio e novembre 1992 due campi di prigionia a Celebic (nella Bosnia del sud) e a Konjic (circa 35 chilometri a nord est di Mostar), e di aver partecipato quale mandatario o esecutore materiale all'esecuzione di prigionieri serbi. Il Ministero aggiunge che Zdravko M. si trovava a Vienna ''da parecchio tempo''. La polizia sarebbe inoltre riuscita ad acquisire prove materiali, tra cui alcune riprese filmate, delle esecuzioni.

Per quanto concerne l'operazione parallela condotta dalle autorita' tedesche, il Ministero austriaco ha rivelato unicamente il nome dell'uomo arrestato a Monaco, tale Zejnil D. (47), nonche' la motivazione dell'arresto, vale a dire ''complicita' in materia di crimini di guerra''. La magistratura austriaca dovra' ora vagliare la richiesta di estradizione da parte della giustizia iugoslava e del Tribunale dell'Aja.

(Nsp/Gs/Adnkronos)