CINA-TAIWAN: INIZIA IL TERZO ROUND DI ESERCITAZIONI (2)
CINA-TAIWAN: INIZIA IL TERZO ROUND DI ESERCITAZIONI (2)

(Adnkronos)- Shen ha poi ribadito che si tratta di normali esercitazioni militari e non di azioni intimidatorie contro Taiwan: ''Non vogliamo che tali esercitazioni creino ansieta' o disordini, sono i leader di Taiwan che dovrebbero fare attenzione alle loro azioni'', ha sottolineato Shen, facendo chiaro riferimento alla presunte aspirazioni di indipendenza del presidente taiwanese Lee Teng-hui, candidato favorito per le elezioni. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese ha continuato affermando che Taiwan dovrebbe prestare attenzione alle ripetute proposte di Pechino per ''aprire un canale di colloqui sullo stretto'', raffreddare la crisi e rafforzare le relazioni economiche e commerciali tra le due parti. ''Solo quando il Paese sara' unito anche economicamente potra' difendersi dalle interferenze e aggressioni straniere -ha detto Shen- ma Taiwan con la sua la ricerca di indipendenza vuole distruggere l'obiettivo cinese''.

Il portavoce del ministero degli esteri cinese si e' poi detto ''impressionato'' dal fatto che molti membri del Congresso americano stiano lavorando perche' non venga rinnovata alla Cina la clausola di ''nazione commercialmente favorita'' proprio a causa della crisi sullo stretto. Nell'ambito della decisione americana sono in preparazione colloqui tra il ministro degli Esteri cinese Qian Qichen e il segretario di Stato americano Warren Christopher.

(Giz/As/Adnkronos)