ZIMBABWE: RIELETTO MUGABE, RECORD NEGATIVO DI VOTANTI
ZIMBABWE: RIELETTO MUGABE, RECORD NEGATIVO DI VOTANTI

Harare, 19 mar. (Adnkronos/Dpa)- Ora e' ufficiale, anche se il risultato era del tutto prevedibile: il presidente Robert Mugabe, il ''padre padrone'' dello Zimbabwe, e' stato rieletto per un altro mandato di sei anni, ottenendo il 92 per cento dei voti. Le elezioni di sabato e domenica hanno pero' registrato uno storico record negativo di votanti, ed i dati diffusi dall'Ufficio elettorale del Paese parlano chiaro: su 4,9 milioni di aventi diritto al voto, poco piu' di un milione e mezzo -il 31,7 per cento della popolazione- si e' recato alle urne. Si tratta di un minimo storico: dal 1980, anno in cui lo Zimbabwe raggiunse l'indipendenza, non era infatti mai stato registrata un'affluenza cosi' bassa. I candidati metodisti Abel Muzorewa e Ndabaningi Sithole -unici avversari politici di Mugabe- hanno ottenuto rispettivamente 72.600 e 36.960 voti, contro 1.404.501 ottenuti invece da Mugabe.

''Credo si tratti di un rifiuto verso Mugabe, che non ha nessun mandato per stare al potere. Noi siamo in realta' governati da una dittatura monopartitica -ha rimarcato il vescovo Muzorewa, commentando il forte astensionismo al voto- Io dal canto mio sono contento di aver boicottato con successo queste elezioni fraudolente''. Alla vigilia delle elezioni infatti, Muzorewa e Sithole -il primo, leader dell'opposizione dei ''Partiti Uniti'', il secondo, numero uno del partito ''Zanu-Ndonga- avevano annunciato il ritiro della propria candidatura. Entrambi avevano denunciato il sistema elettorale dello Zimbabwe, considerato troppo favorevole a Mugabe, ed al contempo accusato le forze di polizia di sabotare la loro campagna elettorale. (segue)

(Red/As/Adnkronos)