COMETE: PER LA HYAKUTAKE OSSERVATORI APERTI AL PUBBLICO
COMETE: PER LA HYAKUTAKE OSSERVATORI APERTI AL PUBBLICO
A FIRENZE PRONTO ANCHE LO ''STRADARIO STELLARE''

Roma, 20 mar (Adnkronos)- Grande mobilitazione degli Osservatori astronomici italiani che, per permettere agli appassionati di vedere la cometa Hyakutake, hanno aperto al pubblico i battenti dei loro centri di osservazione. Naturalmente esigendo prenotazioni e imponendo il numero chiuso. Da Asiago a Medicina, Da Arcetri a Napoli a Catania, infatti, sono molti gli osservatori ad aver avviato l'iniziativa, addirittura organizzando, per le sere del 24, 25 e 26 marzo, quando la cometa sara' ben visibile, seminari scientifici.

''Abbiamo gia' esaurito le nostre prenotazioni ed ogni sera, a partire dal 24 e fino al 26, dalle ore 20, accoglieremo 300 appassionati ogni sera'' afferma all'Adnkronos l'astronomo Marcello Felli dell'Osservatorio di Arcetri. Ed a Arcetri hanno fatto ancora di piu'. Gli esperti dell'Osservatorio hanno addirittura prepratato lo ''stradario stellare'' per indicare il punto esatto dove dirigere i binocoli per farsi scappare la Hyakutake. ''Latitudine 43 gradi e 45 primi, longitudine ore zero e 45 minuti'' recita ancora Felli, spiegando che queste indicazioni sono valide anche per Roma.

''Per vedere questa cometa, che il caso ha voluto viene ad 'apparire' proprio nella settimana dedicata alla Cultura Scientifica, la sera del 26 marzo apriremo al pubblico i battenti dell'Osservatorio'' riferisce il professore Massimo Capaccioli, direttore dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte a Napoli''.

''Questa operazione -spiega ancora Capaccioli, presidente della Societa' Astronomica Italiana- e' stata possibile grazie all'aiuto di molti astrofili di buona volonta' che, insieme ai nostri esperti, hanno anche contribuito alla realizzazione di un corso sulle comete''.

(Ada/As/Adnkronos)