COMETE: VA IN ONDA HYAKUTAKE CON I 'MATTONI' DELLA VITA
COMETE: VA IN ONDA HYAKUTAKE CON I 'MATTONI' DELLA VITA
ATTIVATO PROGRAMMA NAZIONALE DI RICERCHE

Roma, 20 mar. (Adnkronos) - Nuove informazioni sulle origini della vita. E' quanto si aspettano di ottenere astronomi e astrofisici di tutto il mondo dal passaggio della cometa Hyakutake, da questa notte ben visibile nell'emisfero Nord anche a occhio nudo, perche' ''e' la prima volta in assoluto che sara' possibile osservare e studiare dal nostro pianeta per cosi' tanto tempo, circa 10 ore di seguito nella notte del 25 marzo, una cometa cosi' luminosa e cosi' vicina alla Terra'' ha detto all'Adnkronos uno dei maggiori esperti italiani di comete, Cristiano Batalli Cosmovici, coordinatore del programma nazionale di Bioastronomia diretto anche allo studio delle comete, cui partecipano 27 gruppi di ricerca del nostro Paese.

''Secondo le ipotesi avanzate dall'astronomo inglese Fred Hoyle, le comete -ha spiegato ancora Cosmovici, studioso dell'Istituto di Astrofisica del Cnr di Frascati- porterebbero forme di vita elementari, come virus e batteri, che 'rilascerebbero', cioe' farebbero cadere sui pianeti, ad ogni loro passaggio. In altre parole, per Hoyle, le comete sarebbero dei grossi inseminatori di vita. Personalmente penso che questa ipotesi sia estrema e non la condivido, pero' sono fermamente convinto che le comete siano le importatrici dei ''mattoni'' primordiali della vita, che sono le molecole organiche complesse, cioe' quelle con piu' di un atomo di carbonio, ossigeno e idrogeno. Infatti, sono state gia' scoperte una moltitudine di queste molecole, come fromaldeide e naftalina, nella cometa di Halley''. (segue)

(Ada/Pe/Adnkronos)