DIRITTI TV: GRUPPO CECCHI GORI, ''GESTO RESPONSABILE''
DIRITTI TV: GRUPPO CECCHI GORI, ''GESTO RESPONSABILE''

Roma, 20 mar. (Adnkronos) - La decisione del Gruppo Cecchi Gori di rinunciare ai diritti e quindi di non presentare la fidejussione per l'acquisizione del calcio in Tv ''e' frutto di un gesto di responsabilita'''.

''L'intera vicenda infatti -si legge in una nota del Gruppo- con le polemiche e le ritorsioni a tutti note, ha messo a rischio la necessaria completezza del servizio da rendere ai telespettatori, ed e' in relazione a questa preoccupazione primaria che il Gruppo Cecchi Gori ha aderito all'ipotesi di rinunciare all'assegnazione, decidendo nel contempo di perseguire un accordo di merito per l'offerta del calcio in tv''.

Una nuova situazione -prosegue il comunicato- e' maturata venerdi' scorso in seguito all'intervento del presidente Figc, Antonio Matarrese, il quale dopo aver incontrato la presidente della Rai, Letizia Moratti, aveva contattato il Gruppo Cecchi Gori ottenendo una disponibilita' all'accordo peraltro gia' manifestata il 29 febbraio al momento dell'apertura delle buste.

''All'intervento di Matarrese sono seguite riunioni intense che hanno portato alla presentazione di varie ipotesi di accordo a cui il Gruppo Cecchi Gori ha manifestato sempre la piu' ampia apertura. Lo spirito di collaborazione tra Gruppo Cecchi Gori e Rai, collaudato in tanti anni di rapporti corretti e proficui per entrambe le parti si era inopinatamente incrinato a partire dal primo marzo, indipendentemente dalla volonta' del Gruppo Cecchi Gori''.

(Com/Pe/Adnkronos)