BANCONAPOLI: IL 31 LUGLIO IL VIA AD OPERAZIONE SALVATAGGIO (4)
BANCONAPOLI: IL 31 LUGLIO IL VIA AD OPERAZIONE SALVATAGGIO (4)
VENERDI' IL CDA APPROVA BILANCIO '95

(Adnkronos) - Il Banco ha chiuso il '94 con un ''rosso'' di 1.147 miliardi, il primo semestre '95 con 1.560 miliardi di perdite che dovrebbero essere pari a quelle del secondo semestre. Il capitale dovrebbe essersi ridotto a fine '95 tra i 200 ed i 700 miliardi, anche se le cifre esatte si conosceranno soltanto venerdi' quando il cda avra' approvato il bilancio.

Giarda e Lamanda assicurano che non ci sono problemi di liquidita' e che il provvedimento del Tesoro e' un segnale ai mercati di un deciso proposito di intervento. Ma quali sono state le cause di questo dissesto?

Giarda e Lamanda non si sbilanciano: tutte le banche del Sud hanno avuto problemi, soprattutto a causa della recessione economica. Ma poi sottolineano che ''il management era assolutamente non efficiente''. E come si ricorre contro un management non efficiente? ''Da un punto di vista giuridico -risponde Lamanda- ci sono le azioni di responsabilita' che devono essere pero' proposte ed approvate dall'assemblea''.

Il Banco ha pero' anche sofferto delle retribuzioni dei dipendenti superiori alla media del sistema sia come retribuzioni lorde sia per come contributi sociali e previdenza integrativa. Di qui la necessita' che, perche' il piano vada avanti, si raggiunga, entro fine luglio, un accordo con i sindacati per una riduzione del costo del lavoro entro il dicembre '97. Insomma, per rilanciare il Banco ''c'e' bisogno della collaborazione di tutti''.

(Kat/Pe/Adnkronos)