FISCO: BOTTA E RISPOSTA TRA VISCO E BILLE'
FISCO: BOTTA E RISPOSTA TRA VISCO E BILLE'

Roma 27 mar. -(Adnkronos)- Botta e risposta tra il responsabile economico dei progressisti, Vincenzo Visco, e il presidente della Confcommercio, Sergio Bille', sulla questione fisco. A Visco in particolare non sono piaciute le interviste rilasciate dal presidente di Confcommercio nelle quali si sostiene che ''ne' Polo, ne' ulivo avrebbero fornito sufficienti garanzie in materia di riforma fiscale''.

''E' del tutto ovvio -afferma l'esponente progressista- che se si organizzano confronti che non hanno la finalita' di far capire le effettive posizioni di ciascuno, ma solo di eccitare i contendenti allo 'scontro fisico' e gli ascoltatori alla pura emotivita', il risultato non puo' che essere quello di una generale confusione. Bille' -aggiunge Visco- sa benissimo che l'Ulivo ha una precisa e organica proposta di riforma fiscale. Purtroppo si ha l'impressione che la sua dichiarazione di oggi e la sua apparente equidistanza tra i due poli possano in realta' produrre l'effetto di mantenere una artificiosa situazione di tensione e conflittualita' nella categoria che non aiuta a risolvere i problemi''.

Pronta la replica di Bille': ''Sostenere come fa Visco che la Confcommercio abbia organizzato il faccia a faccia sul fisco solo o soprattutto per eccitare gli animi o promuovere addirittura una specie di 'scontro fisico' tra i massimi leader dei due schieramenti in campo significa avere scarsa dimestichezza con le regole che governano la campagna elettorale in paesi ancora piu' democratici del nostro. Il faccia a faccia -aggiunge- e' stato organizzato in regime di perfetta par condicio e ovviamente con il pieno consenso e la collaborazione dei due leader che sapevano di fronte a quale uditorio avrebbero parlato e di che cosa''.

(Red/Zn/Adnkronos)