SALARI: COFFERATI, LA DECONTRIBUZIONE E' UNA MOSSA ELETTORALE
SALARI: COFFERATI, LA DECONTRIBUZIONE E' UNA MOSSA ELETTORALE

Roma, 27 mar. (Adnkronos) - Un provvedimento ''inutile'' e ''chiaramente preelettorale'' e anche ''un'inutile sfida'' al Parlamento e ai sindacati. Cosi' il segretario della Cgil Sergio Cofferati definisce il maxi decreto varato ieri dal governo che contiene la decontribuzione dei salari aziendali.

''Il provvedimento sulla decontribuzione del salario aziendale -ha detto Cofferati- e' un'inutile sfida al Parlamento ed una forzatura sbagliata anche nei confronti del sindacato. Il Parlamento si era gia' pronunciato contro un'ipotesi come quella varata. Per questo sarebbe stato giusto e corretto attendere l'insediamento del nuovo Parlamento''.

Cofferati ha anche ricordato che ''inoltre il provvedimento giunge a conclusione della stagione delle contrattazioni integrative. Se a cio' si aggiunge che su questa materia nessuna azienda si avventurera' ad applicare una norma sottoposta a possibili variazioni future -ha sottolineato- si ha il quadro dell'inutilita' del provvedimento''.

''La cosa piu' grave -ha aggiunto Cofferati- e' poi che i fondi necessari siano stati distolti dai fondi per l'occupazione. Il ministro del Lavoro sostiene che l'occupazione e' la vera emergenza e come primo atto toglie risorse ad un fondo gia' striminzito. Per queste ragioni -ha concluso Cofferati- il provvedimento ha un carattere chiaramente elettorale''.

(Nex/As/Adnkronos)