DROGA: USA-MESSICO CONTRO NARCOTRAFFICO, MC CAFFREY DA ZEDILLO
DROGA: USA-MESSICO CONTRO NARCOTRAFFICO, MC CAFFREY DA ZEDILLO

Washington, 27 mar. (Adnkronos/Dpa)- Nuovi sforzi di Stati Uniti e Messico per concertare una politica comune nella lotta al narcotraffico. Il direttore della politica nazionale di controllo della droga degli Stati Uniti, Barry Mc Caffrey, e' giunto oggi in Messico per incontrare il presidente Ernesto Zedillo ed altre autorita' messicane, e studiare con loro le misure da adottare contro il traffico di droga alla frontiera tra i due Paesi. La maggior parte delle sostanze stupefacenti che circolano negli Stati Uniti provengono infatti proprio dal Messico.

Mc Caffrey -che incontrera' anche Antonio Lozano, procuratore generale della Repubblica messicana, e Jose Angel Gurria, ministro degli Esteri messicano- ha dichiarato che l'obiettivo dei negoziati e' ''trovare il modo di rafforzare i programmi bilaterali'' dei due Paesi. Mc Caffrey -in qualita' di capo del Comando del sud degli Stati Uniti, che ha sede a Panama- ha del resto diretto gran parte delle operazioni militari di Washington contro il traffico di droga.

In occasione della partenza per il Messico di Mc Caffrey -che oggi guida la lotta del governo degli Stati Uniti contro l'uso di droghe- la Casa Bianca ha diffuso i contenuti di una lettera che il presidente americano Bill Clinton aveva inviato l'8 marzo scorso a Zedillo. Clinton aveva elogiato il governo messicano per l'impegno profuso nella lotta al narcotraffico, auspicando anche una piu' stretta collaborazione tra i due Paesi nel combattere ''il flagello del traffico clandestino di droghe''. Ad accompagnare Mc Caffrey in Messico vi sono Jamie Gorelick, sottosegretario alla Giustizia, Robert Gelbard, segretario di Stato aggiunto per le questioni internazionali dei narcotici, James Johnson, segretario aggiunto al Tesoro, e Jan Lodal, del Dipartimento della Difesa.

(Red/As/Adnkronos)