GERMANIA: LEGGE PER ESPELLERE CRIMINALI STRANIERI
GERMANIA: LEGGE PER ESPELLERE CRIMINALI STRANIERI

Bonn, 27 mar. (Adnkronos/Dpa)- In seguito alla violenta campagna di protesta lanciata in Germania dai curdi, il governo tedesco ha approvato l'emanazione di una nuova normativa che prevede la rapida espulsione di criminali stranieri dal Paese. La legislazione contempla due casistiche: nel caso di reati gravi, il mandato di espulsione scatta immediatamente dopo la condanna da parte dei giudici alla pena detentiva, mentre nel caso di reati meno gravi il mandato stesso puo' essere emesso dopo una condanna di un minimo di tre anni di reclusione. La vecchia normativa -che comunque restera' in vigore fin quando non sara' definitivamente approvato il nuovo testo- prevede invece che il mandato di espulsione venga emesso soltanto dopo una condanna di un minimo di cinque anni di reclusione.

La coalizione tedesca di centro-destra ha invece respinto la proposta, avanzata da alcuni esponenti del partito cristiano democratico del cancelliere Helmut KohL, di espellere i criminali stranieri ancor prima della pronuncia di una sentenza del tribunale. La nuova legge deve comunque passare ancora all'esame del Bundesrat, la Camera alta del parlamento tedesco, che e' dominata dalle forze di opposizione del Partito socialdemocratico tedesco (Spd). (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)