I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Milano. Il giudice per le udienze preliminari Paparella ha condannato con rito abbreviato quattro militari della Guardia di Finanza. Erano accusati di corruzione per una tangente pagata dalla Cogefar. Si tratta dei colonnelli Carlo Capitanucci e Vincenzo Tripodi, e dei marescialli Livio Ballerini e Gesualdo Renna. Capitanucci dovra' scontare tre anni e sei mesi di reclusione, Tripodi due anni. Per Ballerini la pena e' di un anno e 10 mesi, per Renna di un anno e otto mesi.

Milano. Un eccesso di zelo nell'imitare il timbro della Siae ha condotto una banda lombarda di falsificatori di videocassette a dover rispondere di pirateria audiovisiva, detenzione e uso di timbri falsi di Ente Pubblico, frode in commercio e truffa aggravata. Durante un normale controllo amministrativo negli uffici di un distributore di videocassette, infatti, alcuni finanzieri di Paderno Dugnano hanno notato videocassette con una stampigliatura Siae troppo perfetta per essere vera. Le prove hanno confermato i sospetti e cosi' sono state denunciate sei persone e sequestrati un impianto di contraffazione delle cassette e altro materiale fra cui 10 mila videocassette e seimila musicassette pronte a essere smerciate. L'organizzazione, che aveva la sua base nell'hinterland milanese ed era capeggiata, secondo le Fiamme gialle, dal 42enne di Milano Leone Di Perna, era in grado di portare sul mercato circa 100 mila videocassette ogni sei mesi, per un valore di circa 5 miliardi di lire.

New York. E' partita oggi la sfida finale alla droga lanciata dal ''terribile'' capo della polizia William Bratton. Un'enorme operazione che ha fatto scendere nelle strade del nord di Brooklyn circa duemila agenti speciali per ''ripulire'' defitivamente la zona dagli spacciatori. Un progetto ambizioso con cui l'uomo che negli ultimi due anni ha fatto registrare un clamoroso calo della criminalita' nella Grande Mela, intende siglare degnamente la fine della sua luminosa carriera di tutore dell'ordine di New York. La scorsa settimana, in una conferenza stampa congiunta con il sindaco Ralph Giuliani, Bratton ha infatti annunciato le sue volontarie dimissioni. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)