ELEZIONI: BOSSI CITA NOSTRADAMUS
ELEZIONI: BOSSI CITA NOSTRADAMUS

Milano, 1 apr. -(Adnkronos)- ''Sull'Italia sta per scatenarsi una grandissima crisi economica, ci saranno cinque anni di vacche magre alla fine dei quali non vi saranno piu' ne' l'Ulivo ne' il Polo, anzi forse non ci sara' piu' neanche l'Italia. Del resto Nostradamus lo diceva che il destino di questo Paese e' nel suo nome 'I Taglia' (l'I talia, ndr)''. Parola di Umberto Bossi.

Nostradamus, Bossi lo ha citato nel suo comizio di oggi pomeriggio in Piazza Scala, a Milano: un'ora circa sotto la pioggia battente, con quattro interruzioni nel funzionamento dell'impianto di amplificazione, che hanno reso necessario il ricorso al megafono. Un'ora circa tutta all'attacco sui temi che al leader della Lega sono piu' cari in questa campagna elettorale.

Dal ''rimorchio pesantissimo'' che il Nord si trascinerebbe dietro, rappresentato dai costi dello Stato italiano, alla impossibilita' per le imprese del Nord di andare in Europa se di questo rimorchio non si libereranno, Bossi ha ricondotto tutte le sue argomentazioni al 'percorso verso l'autodeterminazione intrapreso dalla 'Padania''' auspicando che ''il prossimo 21 aprile i due galletti del Polo e dell'Ulivo vadano arrosto''. (segue)

(Car/Pn/Adnkronos)