FEDERALISMO: REGIONI PRONTE A DENUNCIARE CHI NON MANTIENE IMPEGNI
FEDERALISMO: REGIONI PRONTE A DENUNCIARE CHI NON MANTIENE IMPEGNI

Bologna, 1 apr. -(Adnkronos)- ''La presentazione al Governo della proposta di decentramento delle funzioni amministrative statale a Regioni, Comuni, Province e altri enti locali e' una buona occasione per vedere se, sull'avvio del federalismo, si fanno chiacchere oppure fatti''. Pierluigi Bersani, presidente della Regione Emilia Romagna, mette in guardia i politici che non manterranno le promesse fatte sul federalismo: ''La resistenza dei ministeri e i ritardi del Governo hanno messo a repentaglio l'attuazione della volonta' del Parlamento sul trasferimento di funzioni in settori importanti come, per sempio, la viabilita', i trasporti, il turismo, la formazione, l'edilizia, l'industria. Tuttavia, seppure ristrettissimi, ci sono ancora i tempi per la sua approvazione''.

''Le Regioni hanno lavorato con straordinario impegno per giungere ad una proposta assieme ai Comuni e alle Province: -continua Bersani- e' la prima volta che il sistema delle autonomia locali si presenta ad un appuntamento legislativo di questa portata con un proprio testo. Ora il presidente Dini deve fare la propria parte ed il Consiglio dei ministri deve assumere la decisione nel piu' breve tempo possibile''.

''Poi la parola passera' al Parlamento che, nonostante il periodo preelettorale, potra' riunire le Commissioni e convocarsi per votare il provvedimento definitivo -conclude Bersani- Siamo certi che non manchera' la sensibilita' istituzionale necessaria. In ogni caso, ci penseranno le Regioni e le Autonomie locali a rendere evidente all'opinione pubblica quanti dovessero venir meno agli impegni assunti su un tema di cosi' straordinario rilievo''.

(Sec/Pn/Adnkronos)