OMOSESSUALI: CCD CONTRO L'ARCIGAY (2)
OMOSESSUALI: CCD CONTRO L'ARCIGAY (2)

(Adnkronos) - Immediata la dura replica di Grillini. ''Ccd e Cdu sono piu' a destra di Pino Rauti. Sotto il profilo culturale, cosi' facendo, dimostrano di avere una posizione estrema, talmente estrema che si colloca a destra del Polo. Rauti, confronto a loro, dice cose piu' ragionevoli. Eppoi -ha continuato il leader degli omosessuali italiani- Giovanardi evidentemente non sa nemmeno leggere la Costituzione. Da fanatico analfabeta quale lui e', non ha capito che l'articolo 29 non fa menzione di matrimonio tra uomo e donna, parla solo di famiglia naturale (che puo' benissimo essere una famiglia omosessuale). I tre articoli citati dal parlamentare modenese non vietano quindi l'estensione dei diritti alla coppia gay. Non c'e' scritto. Purtroppo chi come Giovanardi ragiona cosi' dimostra di essere un razzista, uno che discrimina il prossimo, un reazionario fascistoide pericoloso''.

Ma quali sono i diritti contenuti nella Risoluzione di Strasburgo per i quali si battono i gay italiani? Innanzitutto -spiega l'Arcigay- si tratta di riconoscere al partner omosessuale il diritto agli assegni familiari ed alla detrazione fiscale che ora spetta solo al lavoratore con coniuge o figli a carico. Poi il diritto di visita in ospedale, carcere o altri istituti, i finanziamenti per la prima casa (previsti solo per coppie eterosessuali), la reversibilita' della pensione, la liquidazione, l'assicurazione di invalidita' che ora spetta solo al partner superstite riconosciuto per legge. E ancora. L'assistenza di mutue private per cure mediche, il risarcimento per morte, la reversibilita' dei contratti (come quello d'affitto), l'usufrutto dei beni immobili, il diritto a non testimoniare contro il partner in un processo e il diritto all'eredita'.

(Gia/As/Adnkronos)