PAR CONDICIO: STORACE, PRODI E MORRIONE HANNO PASSATO IL SEGNO
PAR CONDICIO: STORACE, PRODI E MORRIONE HANNO PASSATO IL SEGNO

Roma, 1 Apr. (Adnkronos) - Francesco Storace replica a Romano Prodi e Roberto Morrione in tema di par condicio e Tg. ''Per la serie 'senza vergogna' - dice l'esponente di Alleanza Nazionale - Prodi, probabilmente imbeccato da quel momunemto all'imparzialita' giornalistica televisiva che risponde al nome di Roberto Morrione, si e' prodotto in un j'accuse nei confronti dei Tg Rai, colpevoli, a suo dire, di non dare adeguato risalto alle manifestazioni dell'Ulivo''. Rimandiamo Prodi alla valutazione positiva data dall'Unita' di Veltroni (16 marzo) sui Tg della Rai: e' evidente che Morrione, che ben conosce il meccanismo, utilizza - prosegue Storace - il classico metodo del 'piu' si ha piu' si chiede'. Ma stavolta sia lui sia Prodi hanno davvero passato il segno e la decenza''.

''Il Tg1 - rileva tra l'altro Storace - ha dedicato quasi 5 minuti di diretta alla convention dell'Ulivo a Milano, a fronte di un 'pezzo chiuso' di un minuto e 30 per la convention del Polo a Roma. Sempre il Tg1 ha inviato un giornalista al seguito dell'onorevole D'Alema in Sicilia e ha mandato in onda dall'isola due servizi che definire compiacenti e' un eufemismo. Ma non basta: i servizi del Tg1 sulle manifestazioni anti fisco (Torino) e sul confronto organizzato dalla Confapi (Roma) sono stati messi in onda senza le contestazioni (a Prodi e D'Alema) e senza gli applausi (a Fini)''.

(Pol/As/Adnkronos)