SQUILLANTE: AVVOCATO CHIEDE AUTORIZZAZIONE A RICOVERO
SQUILLANTE: AVVOCATO CHIEDE AUTORIZZAZIONE A RICOVERO
PECORELLA, 'QUEL RITORNO A CASA E' STATO UN ALTRO TRAUMA'

Roma, 1 apr. -(Adnkronos)- Renato Squillante ''sta molto male e ha bisogno di una serie di cure che la moglie non puo' assicurargli''. Per questo motivo l'avv. Gaetano Pecorella, difensore dell'ex capo dei Gip romani coinvolto nell'inchiesta della procura di Milano e da ieri agli arresti domiciliari, ha presentato questa mattina all'autorita' giudiziaria milanese la richiesta di autorizzazione alla visita di un medico specialista in malattie respiratorie. Il legale di Squillante punta ad ottenere un ricovero in clinica per il proprio assistito, ''dove finalmente -dice all'Adnkronos- potra' essere seguito in maniera adeguata''.

Gli arresti domiciliari per Squillante, ''caratterizzati dal divieto di parlare con i figli, non sembrano per adesso avergli giovato molto. Un ritorno a casa di quel genere -continua Pecorella- sotto l'assedio di tante persone, e' stato un secondo trauma per lui''. La visita di un medico ''consentirebbe di produrre la documentazione necessaria per il successivo ricovero in clinica. Squillante soffre di difficolta' respiratorie e di asma con possibile bronchite cronica. A questo -continua il legale- bisogna aggiungere un forte stato di depressione aggravato dal rifiuto di nutrirsi''.

(Mac/Gs/Adnkronos)