FISCO: GDF SCOPRE EVASORI MILIARDARI, IMPORTAVANO BOVINI
FISCO: GDF SCOPRE EVASORI MILIARDARI, IMPORTAVANO BOVINI

Treviso, 5 apr. (Adnkronos) - La Guardia di Finanza di Treviso ha scoperto un'evasione miliardaria nei confronti di due ditte operanti nel settore dell'importazione di bovini dall'estero. Nelle maglie della rete tessuta dagli uomini della Polizia tributaria trevigiana sono cadute due ditte della provincia: la Ser.Com. di Riese Pio X e la Smea.Com. di S.Zenone degli Ezzelini. I finanzieri, insospettiti da strani movimenti di animali bovini entrati in Italia attraverso la dogana di Gorizia, seguendo un itinerario assolutamente anomalo rispetto all'origine della merce, che dai documenti risultava provenire dalla Germania, sono intervenuti presso le sedi delle due ditte per controllar ei documenti.

La sorpresa consisteva nel fatto che, nonostante le due societa' in due anni avessero movimentato animali per un valore di oltre 15 miliardi, i titoli delle stesse non avevano mai presentato dichiarazioni ai fini delle imposte dirette e dell'iva e non avevano mai tenuto le scritture contabili. Le Fiamme Gialle, grazie ad un lavoro di quantificazione del bestiame movimentato dalle due aziende, attraverso l'esame della documentazione doganale e l'esecuzione di numerosi controlli incrociati effettuati nei confronti dei clienti delle stesse, hanno ricostruito il volume d'affari dei due ''evasori totali''.

L'operazione ha portato anche alla scoperta di una ingente evasione in materia di Iva per oltre 5 miliardi, di varie violazioni alla normativa in materia di Iva intracomunitarie, con la denuncia all'Autorita' giudiziaria dei titolari di entrambe le societa' resisi responsabili di numerosi reati previsti dalla legge nr.516/82, nota come legge ''manette agli evasori''.

(Sin/Gs/Adnkronos)