PASQUA: MONS. DI LIEGRO, SI CONFESSI CHI INQUINA
PASQUA: MONS. DI LIEGRO, SI CONFESSI CHI INQUINA

Roma, 5 apr. -(Adnkronos)- Inquinare e' peccato. E chi cade in colpa deve confessarlo. Alla vigilia della Pasqua, il direttore della Caritas di Roma, monsignor Luigi Di Liegro, lancia un monito: ''danneggiare l'ambiente e sprecare risorse naturali sono atti gravi contro Dio, contro gli uomini, e contro la pace''. E ancora, ammonisce il sacerdote famoso per le sue battaglie in favore dei poveri e dei diseredati, inquinare ''e' contro la stessa natura delle energie che hanno leggi imposte da Dio e prevedono dunque un utilizzo sapiente''.

Un peccato da confessare dunque? Per monsignor Di Liegro si', perche' spiega, in un intervista a La Nuova Ecologia ''lo spreco o l'utilizzo dissennato delle energie naturali e' un oltraggio alla volonta' di Dio e all'uomo. Anche qui -conclude- l'egoismo e l'individualismo restano i peccati maggiori. Noi non siamo al di sopra ne' di Dio, ne' della natura, ne' degli altri uomini''.

(Sec/Zn/Adnkronos)