PIRATA STRADA: INVESTE 2 CIECHI CON BIMBA IN CARROZZINA
PIRATA STRADA: INVESTE 2 CIECHI CON BIMBA IN CARROZZINA

Milano, 5 apr.(Adnkronos) - Sono due giovani sposi ciechi gli sfortunati protagonisti di una drammatica vicenda che finalmente avra' giustizia. E' il 27 aprile dello scorso anno quando Giuliano Nava e Laura Volonterio, entrambi non vedenti, passano a prendere la loro bimba, Aurora, dall'asilo nido.

Al rientro, pero', succede il peggio: mentre attraversano una carreggiata una moto di grossa cilindrata (una Yamaha TZR, si sapra' in seguito) arriva ad alta velocita', schiva le auto ferme per consentire alla coppia di attraversare, ma colpisce il passeggino con dentro la bimba facendole fare un volo di diversi metri.

Il motociclista scappa e i coniugi Nava vengono soccorsi da alcuni passanti. La bimba e' grave ed arriva all'ospedale San Carlo in coma. Gli esami le accerteranno in seguito trauma cranico, edema cerebrale ed un ematoma nella zona subdurale. Ai Nava non resta che sperare e tentare di rintracciare il 'pirata della strada'. Gli elementi pero' sono pochi, solo qualche traccia di carenatura della moto rimasta a terra e un testimone che e' riuscito a memorizzare quattro cifre della targa.

Le indagini partono immediatamente e dopo qualche mese viene identificato l'autista della moto in Sabino Seccia, 23 anni, residente in via Sem Benelli a Milano. La polizia lo rintraccia in provincia di Novara, a casa della sorella, dove aveva provveduto a smontare pezzo per pezzo la moto e a nasconderne i pezzi.

Il giovane e' stato interrogato e nonostante si sia detto innocente e' stato rinviato quest'oggi a giudizio per lesioni colpose ed omissioni di soccorso. Il processo si terra' il 18 giugno.

(Cri/Lr/Adnkronos)