SANITA': DOMENICA GIORNATA MONDIALE DEDICATA ALLE 'CITTA' SANE' (2)
SANITA': DOMENICA GIORNATA MONDIALE DEDICATA ALLE 'CITTA' SANE' (2)

(Adnkronos) - Il progetto e' ora entrato nella seconda fase ('93-'98), che ha come scopo quello di coinvolgere ancora di piu' le citta' del centro-est d'Europa e di sviluppare ''reti nazionali'' all'interno degli Stati membri dell'Oms. Per l'Italia partecipano Padova e Bologna: nel capoluogo emiliano, a dicembre dello scorso anno, si e' costituita ufficialmente la ''Rete italiana delle Citta' Sane''. Le amministrazioni comunali che hanno aderito si sono impegnate ad affrontare le tematiche che riguardano la salute ''con un metodo intersettoriale e trasversale rispetto a tutte le aree di competenza dell'amministrazione''.

Per ''citta' sana'' l'Oms ''non intende una citta' che abbia raggiunto un particolare stato di salute e di benessere -chiarisce ancora la nota del Ministero-, ma una citta' che ha preso coscienza del concetto di 'salute' e della sua importanza e che si adopera per migliorare le condizioni di vita e di benessere fisico, psichico, ambientale e sociale dei propri abitanti''. Entro la fine del secolo, secondo le stime dell'Organizzazione, piu' di meta' della popolazione mondiale sara' concentrata nelle citta' e tra circa 15 anni si prevede che piu' di 25 citta' nel mondo avranno una popolazione superiore ai 20 milioni di abitanti (di poco superiore a quella dell'Australia).

La rapida crescita delle citta' comporta una serie di problemi: dalla disponibilita' di cibo e acqua potabile, alla sicurezza e igiene delle case e degli ambienti di lavoro; dallo smaltimento dei rifiuti solidi urbani al sovraccarico di servizi sanitari; dall'inquinamento, alla violenza e all'emarginazione, alla diffusione delle tossicodipendenze e dell'Aids.

(Sin/Gs/Adnkronos)