TEST AIDS: TRASFUSIONISTI, UTILIZZO MOLTO LIMITATO
TEST AIDS: TRASFUSIONISTI, UTILIZZO MOLTO LIMITATO

Roma, 5 apr. (Adnkronos) - E' molto limitato il numero delle persone e delle partite di sangue su cui sono stati utilizzati i kit del test anti-Aids di cui e' stato disposto il sequestro da parte del Ministero della Sanita'. Per questo non bisogna creare allarmismi eccessivi nella popolazione. Lo assicura Anna Lucia Massaro, componente della Commissione nazionale per il servizio trasfusionale e Past President della Societa' di medicina trasfusionale e immunoematologia (Simti).

La Massaro sottolinea inoltre che ''e' gia' stato disposto che vengano sottoposti a nuovi accertamenti tutti coloro sui quali e' stato utilizzato il kit sequestrato o che abbiano subito trasfusioni con prodotti testati con il medesimo kit. Il kit, e' stato utilizzato in non piu' di un terzo dei circa 300 servizi e centri trasfusionali italiania - precisa la Massaro - in quelli di non grandi dimensioni e molto spesso 'in doppio', cioe' insieme con un altro test che ne confermasse i risultati''.

''Anche per questo - aggiunge la Massaro - il sequestro non avra' conseguenze negative sulla disponibilita' di sangue, plasma ed emoderivati. In ogni caso e' auspicabile che le aziende produttrici e le autorita' sanitarie pubbliche attuino controlli pre e post commercializzazione piu' severi innanzitutto a tutela della salute dei cittadini, ma anche della funzionalita' e dell'immagine dei servizi trasfusionali, che rischiano di essere compromessi da fatti come questi''.

(Ria/Pe/Adnkronos)