DINI: ORA TOCCA A PRODI, FARE IL PERMIER E' FATICOSO (2)
DINI: ORA TOCCA A PRODI, FARE IL PERMIER E' FATICOSO (2)
MI FANNO ARRABBIARE LE BALLE DELLA DESTRA

(Adnkronos) - Nel corso della registrazione (che sara' trasmessa lunedi prossimo), Dini ha riproposto il suo progetto di una 'Alleanza per il lavoro', destinata a ''superare le difficolta' per la creazione di nuova occupazione, inventando formula inedite''. L'Alleanza, ha ricordato, sara' basata sulla ''concertazione con le parti sociali, come gia' e' avvenuto, con buoni risultati, per ridurre l'inflazione o riformare le pensioni''. A ridare fiato all'occupazione dovra' essere il rilancio della politica delle infrastrutture legata ad una maggiore flessibilita' del lavoro e a strumenti come il salario d'ingresso o una migliore e piu' capillare applicazione del part time. Le imprese, si impegnaranno a reinvestire gli utili conseguiti con le opre realizzate, per la creazione di ulteriore occupazione.

Dai progetti futuri all'attualita' politica. Dini ha detto che sono le ''balle'' a farlo irritare di piu'. ''Non tollero le promesse che non vengono realizzate -ha continuato- tutti ricorderanno le promesse del milione di posti di lavoro. Non solo non li abbiamo ottenuti ma, subito dopo ne abbiamo persi 300 mila. Tutta l'Europa e' di fronte ad una disoccupazione strutturale che la crescita economica non e' in grado di riassorbire''. Tra le priorita' del prossimo governo, il presidente del consiglio vede la ''modernizzazione della scuola rimasta per troppi anni su programmi e canoni troppo tradizionali. E' rimasta indietro, non e' innovativa ed e' incapace di seguire gli orientamenti e le richieste del mercato del lavoro''. (segue)

(Ruf/Pe/Adnkronos)