DINI: ORA TOCCA A PRODI, FARE IL PREMIER E' FATICOSO (3)
DINI: ORA TOCCA A PRODI, FARE IL PREMIER E' FATICOSO (3)

(Adnkronos) - ''Anche nella scuola, come nella sanita' o nella pubblica amministrazione paghiamo gli eccessi degli anni passati necessari a comprare il consenso politico. La necessita' di risanare il deficit pubblico ci impedisce di fare investimenti a lungo termine, ma ormai siamo vicini alla meta. Ancora qualche anno e ce la faremo''.

Il presidente del Consiglio dice di essersi ''irritato di fronte alle falsita' e alle strumentalizzazioni della destra. Ho reagito cosi' perche' non tollero chi promette e poi non mantiene. Possiamo rendere il fisco piu' equo. Le semplificazioni di cui parla Fantozzi sono possibili eliminando le piccole imposte, i balzelli, che gravano soprattutto sul bilancio delle piccole imprese e delle famiglie. Il federalismo fiscale, l'imposta regionale di cui ha parlato il ministro delle Finanze, ha proposto questo scopo''.

''A me piace giocare a carte scoperte, non mi piacciono i funambolismi o gli attacchi scomposti. Cosi' e' stato per il ministro Mancuso a cui ho deciso di non rispondere piu'. Sono l'obiettivo degli attacchi del centro destra perche' -credo- temono che io abbia successo, che abbia successo la mia lista e cio' porti alla vittoria della coalizione con grande senso di responsabilita' ha sostenuto il mio governo''.

(Ruf/Gs/Adnkronos)