GOVERNO: MACCANICO, IN PARITA' NECESSARIA LARGA COALIZIONE
GOVERNO: MACCANICO, IN PARITA' NECESSARIA LARGA COALIZIONE

Roma, 5 apr. (Adnkronos) - ''In caso di parita' tra polo e Ulivo credo si debba dar vita ad un governo di larga coalzione che metta al primo punto l'ammodernamento del sistema politico ela riforma elettorale''. Sono le previsioni di Antonio Maccanico, ospite di 'Tappeto volante' su Tmc. Maccanico non esclude un governo Fi-Pds, senza An e Prc, mentre ritiene decisamente meno probabile una alleanza di Polo o Ulivo con Bossi che ''si muove su una linea inaccettabile''. Si tratterebbe, in ogni caso, dal ''governo svincolato dai partiti'' che sarebbe nato dal suo tentativo''.

''Un po' sorpreso'', Maccanico, dalle affermazioni di Berlusconi sulle riforme. Tanto piu' dopo l'accordo di 'Liberal'. ''Le riforme sono una grande priorita' - ammonisce - che non puo' essere affrontata a colpi di forza. E' necessaria una ampia intesa anche con l'altra parte''. Meglio dunque considerarla ''una battuta elettorale'', nella convinzione che ''il cammino delle riforme riprendera' esattamente dal punto in cui aveva lasciato il suo tentativo'', a prescindere dal risultato elettorale.

Maccanico vede qualche problema di leadership nel Polo, visto che ''il conflitto di interessi non e' stato risolto'', mentre tutto fila liscio nell'Ulivo: premier sara' Prodi. ''Dini e' un alleato, se vince l'Ulivo sara' uno dei collaboratori di Prodi'' sottolinea. E nel suo futuro cosa vede? ''Io sono al servizio della Repubblica'' glissa.

(Pol/Gs/Adnkronos)