MANCUSO SU MINACCE: 'PROVOCAZIONI RACCOLTE DA ESALTATI' (2)
MANCUSO SU MINACCE: 'PROVOCAZIONI RACCOLTE DA ESALTATI' (2)

(Adnkronos) - Mancuso smentisce poi di aver fatto, nei giorni scorsi, il nome di Dini e si limita a spiegare: ''L'accentuazione polemica fino all'insulto determina questi tipi di esaltati. Ho vissuto la professione molto intensamente e so che alcuni fatti gravi si innescano su queste provocazioni che vengono raccolte da persone esaltate. Va modetato tutto- aggiunge- non la vittima dev'essere un moderato, il provocatore deve moderarsi''.

Alla reiterata domanda di Popolare Network: ''Ma perche' ha indirizzato la sua attenzione su Dini?'', cosi' replica Mancuso: ''Io ho fatto anche altri nomi. Mafioso mi ha definito il Capo Ufficio Stampa del Quirinale. Ieri, in un articolo di Repubblica, un certo Maltese mi definiva paranoico. Il Presidente del Consiglio mi ha detto dissennato e il Presidente della Repubblica ha detto al congresso dei magistrati che sono materia non del Ministero della Giustizia, ma del Ministero della Sanita'''.

(Mil/Zn/Adnkronos)