SGARBI: LEGALE SCRIVE A LEADER POLITICI, CALPESTATA LA LEGGE (2)
SGARBI: LEGALE SCRIVE A LEADER POLITICI, CALPESTATA LA LEGGE (2)

(Adnkronos) - Dall'Ara sottolinea che ''la legge vigente non consentiva nessuna perplessita' interpretativa'': ''i giudici chiamati a decidere non avrebbero potuto prendere nessun altro provvedimento se non quello di trasmettere gli atti alla Camera dei Deputati e di sospendere i processi''.

''Non e' concepibile -scrive Dall'Ara- che la giustizia, ancora una volta, venga esercitata al di fuori della legge: quei provvedimenti costituiscono quindi una palese e consapevole violazione delle norme vigenti, che e' gia' stata denunciata al ministro della Giustizia, al Csm, al procuratore presso la Cassazione e sara' anche chiesto l'intervento del presidente della Camera per tuttii i provvedimenti ritenuti piu' opportuni''.

''Se in passato -prosegue Dall'Ara- si e' preferito il silenzio di fronte a reiterati episodi di ordinaria ingiustizia, a questo punto, pero', a prescindere dalla circostanza che si tratta di un parlamentare o che le manifestazioni verbali dell'on. Sgarbi e la sua posizione politica possano o meno essere condivise, ritengo che ci si trovi di fronte ad una questione elementare di tutela dei diritti primari di un cittadino''.

Per l'avvocato, tali comportamenti costituiscono ''il sintomo di una situazione intollerabile di grave degenerazione della convivenza civile ove non c'e' nessun rispetto delle regole che sono state stabilite dalle leggi vigenti''. Una situazione che non puo' ''essere trascurata a causa dei condizionamenti di parte'' e di fronte alla quale ''oggi'' non si puo' ''chiudere gli occhi con il pericolo che domani diventi 'ingovernabile'''.

(Sin/Zn/Adnkronos)