MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI
MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI

Milano, 15 apr. (Adnkronos) - Settimana intensa per le inchieste di tangentopoli. Domani mattina la Cassazione comincera' ad esaminare il caso Squillante: alla suprema corte, infatti, si sono rivolti i difensori dell'ex presidente dei gip romani e dell'avvocato Attilio Pacifico per ottenere l'annullamento del mandato di cattura emesso il 12 marzo scorso dal pool di Mani Pulite. Giovedi' 18 sara' invece il Tribunale della Liberta' ad affrontare l'ultimo capitolo delle inchieste milanesi, in particolare sulle ordinanze emesse dal gip Alessandro Rossato.

Il gip la settimana scorsa ha respinto la richiesta di scarcerazione per il civilista romano sostenendo che le esigenze per la custodia cautelare, al di la' di essere dimunite, si sono addirittura intensificate. La difesa di Squillante chiede che il suo assistito, ora agli arresti domiciliari, torni in liberta'. Stamane, intanto, e' tornata nelle stanze del Tribunale Stefania Ariosto. Nessun interrogatorio o nuova rivelazione, solo un'ennesima querela questa volta contro Silvana Previti, colpevole, dice l'Ariosto di averla diffamata in una intervista concessa al ''Il Giornale''. Giacca a quadri, pantalone beige e occhiali da sole, la bionda testimone del pool, accompagnata dalla guardia del corpo, non si e' trattenuta nel Palazzaccio che una ventina di minuti. (segue)

(Cri/Gs/Adnkronos)