MASTURBAZIONE: NEGLI ADOLESCENTI NON E' PECCATO
MASTURBAZIONE: NEGLI ADOLESCENTI NON E' PECCATO
RIVISTA DEI PAOLINI, E' UNA TAPPA PER CONOSCERE IL CORPO

Roma, 15 apr. - (Adnkronos) - La masturbazione? Negli adolescenti non e' peccato, ma solo una tappa necessaria per conoscere il proprio corpo in crescita. La nuova ''assoluzione'' per il vizio solitario arriva dalla rivista ''Famiglia oggi'', che fa capo al gruppo San Paolo, che si occupa dell'argomento nell'ambito di un dossier dedicato all'educazione sessuale. Parlando dei primi turbamenti erotici e sentimentali dei giovanissimi, due psicologi, Aureliano Pacciolla e Maria Concetta Campana, invitano gli educatori parrocchiali e i genitori a non preoccuparsi ''esageratamente se gli adolescenti ricorrono alla masturbazione. Il naturale bisogno di esplorare il corpo li porta a una maggiore conoscenza di se stessi, che nella fase adolescenziale viene particolarmente sollecitato da una tempesta ormonale''.

Secondo il periodico dei Paolini ''l'attenzione verso il proprio corpo, la sua manipolazione per verificarne le reazioni e il funzionamento e trarne piacere fanno parte di un percorso di autoconoscenza, di acquisizione di confidenza con se stessi e di prova. Tutto questo fa parte del vissuto del proprio corpo''. Gli psicologi cattolici ne deducono che l'esplorazione fisica da parte dei ragazzi serve ''a meglio affrontare un'eventuale inadeguatezza nel momento in cui entreranno in contatto con il corpo del sesso opposto per fondersi con esso senza perdere la propria individualita'''.

Anziche' far vivere la masturbazione come un atto colpevole, gli educatori dovrebbero aiutare gli adolescenti a comprendere che ''l'attivita' autoerotica e' una tappa per trasmettere e condividere l'amore''. L'autoerotismo diventa pericoloso, un peccato, quando accentua nei giovani ''atteggiamenti narcistici che potrebbero minare un sano rapporto di coppia. I genitori e' bene che si preoccupino solo in caso di blocco o rallentamento dello sviluppo''.

(Pam/Zn/Adnkronos)