AN: ESECUTIVO DA OTTO ORE, LA MUSSOLINI NON DEMORDE
AN: ESECUTIVO DA OTTO ORE, LA MUSSOLINI NON DEMORDE
''LA GIORNATA RESTA DIFFICILE''

Roma, 24 apr. (Adnkronos) - Riunione ''fiume'' dell'esecutivo di Alleanza Nazionale. Sono passate otto ore dall'inizio (esclusa una breve pausa per il pranzo) e il vertice del movimento e' ancora riunito, nella 'Sala Rossa' della Camera, con Gianfranco Fini.

Nell'intervento preliminare, a quanto si apprende, Fini si sarebbe assunto in prima persona la ''responsabilita''' del mancato successo di An. Poi, si e' aperto il dibattito. A meta' giornata, quando Maurizio Gasparri e Alessandra Mussolini hanno diffuso un comunicato congiunto, la polemica tra i due esponenti di An sembrava superata. Ma le riserve della parlamentare napoletana sulla gestione, da lei definita ''oligarchica'' del partito, non sono affatto rientrate quando, intorno alle 17, la Mussolini abbandona la 'Sala Rossa' piuttosto scura in volto.

''Bisogna ancora rimuovere piccoli problemi'', dice ai giornalisti che stazionano all'ingresso. Ed aggiunge: ''E' una giornata difficile che rimane difficile. E' una giornata che deve migliorare. Si stanno facendo dei passi avanti...''. Perche' quella faccia scura? Chiedono i cronisti. ''La faccia e' quella che e''', si limita a rispondere la Mussolini.

Prima di Alessandra Mussolini avevano gia' lasciato la riunione Francesco Storace (''me ne vado qualche giorno in vacanza'', ha detto ai giornalisti) e Maurizio Gasparri. ''La riunione e' molto utile -dice il coordinatore del'esecutivo- Si stanno analizzando a fondo i problemi. Credo proprio che allargheremo l'esecutivo a personaggi di rilievo del partito. Ieri ho fatto gia' i nomi di Pace ed Armaroli. Se voi avete ulteriori suggerimenti sono ben accetti'', scherza con i cronisti. (segue)

(Rao/Gs/Adnkronos)