ELEZIONI: I 'DANNI' UFFICIALI DELLA FIAMMA AL POLO
ELEZIONI: I 'DANNI' UFFICIALI DELLA FIAMMA AL POLO
60 SEGGI IN MENO, 79 CON RAUTI E PANNELLA

Roma, 24 apr. - (Adnkronos) - E' 'ufficiale': il conto salato pagato dal Polo alla presenza elettorale della Fiamma e' di 36 seggi alla Camera e 24 al Senato: per un totale di 60 seggi, che salgono a 79 se si aggiungono quelli persi per la presenza della lista Pannella, da sola o insieme al Movimento sociale di Pino Rauti.

Il conteggio e' dell'osservatorio elettorale dell'universita' di Roma 'La Sapienza', diretto da Gianni Statera e, naturalmente, e' un'analisi 'a freddo' dei risultati, ipotizzando automaticamente che l'elettore della Fiamma o di Pannella, se non avesse trovato sulla scheda i due simboli, si sarebbe comunque recato alle urne e avrebbe segnato una croce sul simbolo del Polo. Il dato, poi, va 'depurato' almeno di una dozzina di seggi che, per il meccanismo dello scorporo, sarebbero stati conquistati in piu' dall'Ulivo nella quota proporzionale.

Per quanto riguarda la ripartizione geografica, i 79 seggi 'ipoteticamente' sottratti al Polo interessano Piemonte (1 seggio), Lombardia (9), Veneto (2), Friuli (1), Toscana (1), Lazio (23), Abruzzo (7), Molise (1), Campania (11), Puglia (9), Calabria (6), Sicilia (7), Sardegna (1 seggio).

(Bon/Pe/Adnkronos)