FI: SERRA, PARTITO UNICO? UN'IDEA PREMATURA...
FI: SERRA, PARTITO UNICO? UN'IDEA PREMATURA...
''HO VOGLIA DI LAVORARE, MA NON MIRO ALLE POLTRONE''

Roma, 24 Apr. -(Adnkronos)- Tanta voglia di lavorare, ma nessuna mira personale o ''desiderio di rincorrere poltrone''. Chiamato in causa come uno dei candidati alla guida del gruppo di Forza Italia alla Camera e indicato come una delle new entry nel 'partito delle colombe', Achille Serra interviene nel dibattito apertosi all'interno del movimento 'azzurro' e del Polo nel day-after elettorale.

''Il mio desiderio -spiega conversando con l'Adnkronos l'ex prefetto di Palermo- e' quello di lavorare sodo e di impegnarmi a fondo per Forza Italia e per il Polo, ma questo non significa che abbia mire personali o che insegua incarichi particolari''. E Serra inizia con il dire la sua sulle due questioni che in queste ultime ore sono state al centro del dibattito. ''Partito unico del centro-destra? E' un'idea prematura''. Quanto al 'governo ombra', Serra osserva che, ''al di la' delle formule, e' necessario che la nostra opposizione sia molto attenta, esercitata con serieta' e spirito costruttivo''.

Piu' in generale, aggiunge, ''evitiamo di leccarci le ferite, anche perche' il dato numerico di Forza Italia non e' poi cosi' negativo. Evitiamo di cercare i capri espiatori, rimbocchiamoci le maniche e guardiamo avanti con serenita'''. Concretamente, Serra ritiene necessaria ''una riorganizzazione del movimento, creando una struttura che consenta un miglior contatto con la base e questo processo dovra' passare necessariamente attraverso lo svolgimento di un congresso''. E la leadership? ''Le decisioni spettano solo e soltanto a Silvio Berlusconi. Rispettiamolo ed evitiamo di confondergli le idee. In questo momento ha bisogno di serenita'''. (segue)

(Sam/Zn/Adnkronos)