UDINE: RISCHIO ANNULLAMENTO ELEZIONI IN FRIULI
UDINE: RISCHIO ANNULLAMENTO ELEZIONI IN FRIULI

Udine, 24 apr. (Adnkronos) - L'Ulivo, grande sconfitto nel Friuli Venezia Giulia, intende presentare ricorso, contestando la regolarita' del voto a Udine, a Trieste e nel Friuli centrale. In particolare, sui 10 collegi uninominali in cui e' divisa la regione ben quattro sono ''sotto accusa''. Si tratta dei due collegi di Trieste, di quello di Udine citta' e di quello del Friuli collinare.

Se il ricorso, che verra' perfezionato nei prossimi giorni col contributo di esperti locali e romani, sara' accolto, si tornera' a votare. Ad avere l'ultima parola, in ogni caso, sara' la Giunta delle elezioni di Montecitorio. I collegi presi di mira dall'Ulivo sono quelli in cui si sono presentati uno o piu' candidati privi di collegamenti con una lista presente nel proporzionale.

Per una scelta, che ha provocato immediatamente un mare di polemiche (An e' stata la prima a protestare), la Corte d'Appello di Trieste, sede della circoscrizione elettorale, aveva infatti ammesso alle elezioni cinque candidati, le cui liste non avevano raccolto le firme necessarie per esser presenti nella quota proporzionale. Due dei candidati ''per sbaglio'' appartenevano alla Lista Pannella, due a Mani Pulite e uno al Patto Donne Trieste. Nessuno di loro ha superato l'esame del voto. E in quei collegi, inoltre, l'Ulivo ha perso: tre deputati sono andati al Polo, uno se l'e' aggiudicato la Lega. Senza quei candidati ammessi ''per caso'', pero', forse le cose sarebbero cambiate.

Del resto, era abbastanza prevedibile, gia' alla vigilia, che chiunque avesse perso, avrebbe presentato ricorso contro la decisione decisamente ''particolare'' della Corte d'Appello di Trieste. ''I ricorsi in questione -dicono oggi all'Ulivo- hanno tutti i requisiti per essere accolti''.

(Ats/Gs/Adnkronos)