VERDI: MARINA CONTRO GRAZIA, MI ATTACCHI PERCHE' SEI GELOSA
VERDI: MARINA CONTRO GRAZIA, MI ATTACCHI PERCHE' SEI GELOSA

Roma, 24 apr. (Adnkronos)- Scoppia la guerra ''rosa'' nell'arcipelago verde. ''La campagna antipellicce ha fatto perdere migliaia di voti ai Verdi'' attacca Grazia Francescato presidente del Wwf e nota giornalista prendendosela, pur senza nominarla, con Marina Ripa di Meana testimonial senza veli della battaglia per gli animali. ''La Francescato? Mi attacca perche' e' gelosa e arrivista -replica pronta la consorte del portavoce dei Verdi- mi viene il dubbio che quella signora usi me per far la guerra a Carlo e per arrivare a qualche poltrona importante''. Chissa' forse anche quella di ministro dell'Ambiente ''visto che -ironizza l'esuberante marchesa- la signora Francescato ha detto che li' deve andarci un ambientalista 'vero'''.

''Sono piccole invidie femminili condite da tanto arrivismo -continua come un fiume in piena donna Marina- e comunque le critiche della Francescato sono decisamente sospette: perche' si sveglia due mesi dopo il lancio della campagna anti pellicce? Non poteva parlare prima, se e' vero che secondo lei era tanto dannosa?''. E a sua difesa cita le decine di lettere di sostegno e gli articoli su Der Spiegel, l'Independent on Sunday, il Time che lodano la sua battaglia contro le crudelta' agli animali.

Ma si farebbe rifotografare nuda dopo le contestazioni degli stessi ambientalisti? ''Di corsa, senza pensarci un attimo. Io -incalza donna Marina- ho messo il mio corpo a servizio di una causa nobile e l'ho fatto gratis. Ognuno ha le sue armi, ma dubito -ironizza- che la signora Francescato possa usare quella dell'intelligenza, altrimenti non si esprimerebbe in questa maniera''.

(Ccr/Pe/Adnkronos)