GSM: ANTITRUST, TIM ABUSA POSIZIONE DOMINANTE IN DISTRIBUZIONE
GSM: ANTITRUST, TIM ABUSA POSIZIONE DOMINANTE IN DISTRIBUZIONE

Roma, 4 mag. (Adnkronos) - Dealers fedeli ed esclusivi fanno male a Tim: configurano un abuso di posizione dominante afferma l'Antitrust al termine di un'istruttoria che mirava ad accertare se ''l'imposizione'' da parte di Tim ai rivenditori dell'obbligo di non commercializzare il Gsm di Omnitel potesse configurare violazioni della legge a tutela della concorrenza.

E la 'sentenza' e' stata che ''il comportamento di Tim, consistente nel predisporre un sistema di distribuzione esclusiva e di fidelizzazione dei rivenditori per la vendita dei propri abbonamenti al servizio Gsm e nel subordinare la stipula del contratto dealer Tacs all'accettazione da parte del rivenditore della distribuzione esclusiva del Gsm, costituisce un abuso di posizione dominante''. Non solo: le corrispondenti clausole del contratto 'Dealer Gsm' costituiscono una intensa restrittiva della concorrenza, afferma l'Antitrust, rigettando l'istanza di autorizzazione in deroga avanzata da Tim.

Non da ultimo, annota l'Autorita', nel corso dell'istruttoria e' stato ''accertato che Tim detiene una posizione dominante nel mercato del servizio radiomobile Gsm, in cui ha realizzato una quota particolarmente elevata degli abbonamenti finora sottoscritti, anche in ragione della posizione di monopolio legale detenuta nel contiguo e molto piu' ampio mercato del servizio radiomobile analogico Tacs''.

(Red/Gs/Adnkronos)