INFLAZIONE: ISTITUTI DI RICERCA, +4,4 IN APRILE
INFLAZIONE: ISTITUTI DI RICERCA, +4,4 IN APRILE
COLPA DI BENZINA E MUCCA PAZZA, MA E' UN FUOCO DI PAGLIA

Roma, 4 mag. -(Adnkronos)- Aumenti della benzina e paura per la mucca pazza hanno ridato fuoco alle polveri dell'inflazione che in aprile, secondo gli istituti di ricerca, dovrebbe attestarsi sul 4,4 pc, uno 0,1 in meno rispetto a marzo. Il congiunturale del mese dovrebbe invece fermarsi tra 0,5 e 0,6 e non ripeterebbe l'ottimo 0,3 di marzo. Alla vigilia della diffusione dei numeri Istat sui prezzi al consumo delle citta' italiane gli esperti dei maggiori istituti di ricerca ascoltati dall'Adnkronos si mantengono comunque ottimisti: quello di aprile potrebbe infatti essere un fuoco di paglia, mentre i fondamentali dell'economia ci riporterebbero comunque verso l'obiettivo 4 per cento.

''Non abbiamo rivisto la nostra previsione su una inflazione media annuale del 4,1 pc -spiegano a Nomisma- questo mese l'indice congiunturale potrebbe fermarsi tra lo 0,5 e lo 0,6 pc con una piccola battuta d'arresto dovuta a fattorI temporanei ed imprevisti. Le condizioni di fondo della nostra economia sono comunque favorevoli alla discesa dei prezzi e gia' a maggio potremo ritornare sulla giusta strada. Soprattutto grazie all'ottimo andamento dei cambi che stanno recuperando oltre ogni previsione''.

''Di certo -spiega Guia Bacchilega, economista di Prometeia- nella seconda parte dell'anno l'effetto statistico dovuto al confronto con l'anno precedente sara' piu' ridotto, visto che gli aumenti si concentrarono nei primi mesi del 94''. (segue)

(Gic/Pn/Adnkronos)